ENAPRA – Ente Formazione Confagricoltura

Codice Etico

Il D.lgs. n. 231 del 2001 ha disposto, per tutte le società e gli enti, anche privi di personalità giuridica, una responsabilità di carattere amministrativo, sanzionata con pene pecuniarie, in caso di reati commessi dal personale dipendente ovvero dagli Organi di amministrazione, se dalla commissione del reato la società o l’Ente abbia tratto un qualche vantaggio o interesse.

 

La sanzione non è applicabile qualora la società o l’Ente abbia adottato ed applicato un c.d. Modello di Organizzazione e Gestione (in cui tracciare ogni attività della società o dell’Ente individuando modalità di comportamento e procedure idonee ad evitare la commissione dei reati) ed abbia nominato un Organo di Vigilanza con il precipuo compito di vigilare sull’attuazione ed esecuzione del Modello.

 

Anche ENAPRA (al pari di tutte le altre Organizzazioni del Sistema Confagricoltura ha adottato al proprio interno un Modello di Organizzazione e Gestione, approvato dal Consiglio Direttivo.

 

Si allega il codice etico di Enapra